PARADIGMA BIONICO PROTESICO (PBP)

UN NUOVO MODELLO DI INTERAZIONE

PAZIENTE-DEVICE

Data:

05 febbraio 2015 e 26 febbraio 2015

Sede:

Centro Cardiologico Monzino

Via C. Parea, 4 20138 Milano

Destinatari dell’attività formativa:

Fisioterapisti, Infermieri, Tecnici di Radiologia, Biologi, Medici, Tecnici di Laboratorio Biomedico e Farmacisti

Cornice teorica.

La ricerca del Team Bionico-Protesico dell’Associazione Metandro pone al centro l’identità del paziente e la sostiene, proteggendola dagli scompensi che si possono verificare in seguito ad un intervento che preveda l’utilizzo di device, specie quelli altamente simbolici relativi all’apparato cardio-vascolare. La mutazione identitaria dovuta ad un dispositivo fisso, non visibile, né liberamente auto-rimovibile, può risultare di difficile sostenibilità psichica per il soggetto interessato e per tutti coloro che sono coinvolti. Una persona con una patologia invalidante inserita in un protocollo d’intervento salvavita è impegnata, nelle varie fasi procedurali, a riconsiderare la sua malattia, la sua storia ed, in particolare, la ricerca di una nuova immagine di sé. Il paradigma Bionico Protesico si propone di promuovere processi di recupero individuale, di adattamento sociale, familiare e lavorativo attraverso un creativo metodo di diagnosi e cura con l’obiettivo di superare lo stress post-operatorio. Allo stesso tempo tale strumento può consentire l’ottimizzazione delle risorse e delle spese sanitarie. Le incognite o i disagi di paziente e familiare diventano un sovraccarico per gli operatori. La frustrazione dei membri dell’equipe si somma ad altri motivi di insoddisfazione sul lavoro e può portare al burn-out anche gli operatori più preparati e motivati. L’informazione dei pazienti e dei familiari, inoltre, va di pari passo con la formazione dell’equipé avvalendosi dei più significativi e comunicativi prodotti artistico culturali.

Ciò viene realizzato attraverso lo studio del fenomeno e della casistica “guarita”, nonché attraverso il rigore statistico-epidemiologico del Paradigma Bionico Protesico.

Obiettivo formativo: Aspetti relazionali (comunicazione interna, esterna, con paziente) e umanizzazione cure.

L’evento si propone di:

  • Aumentare la consapevolezza degli operatori relativa all’identità protesica attraverso il riferimento al paradigma PBP.
  • Focalizzare l’attenzione dei partecipanti al bisogno di ridefinire la nuova identità del paziente.
  • Favorire lo scambio ed il confronto di esperienze nell’equipé.